Emiliano Brancaccio

Ricerca, didattica e divulgazione
Research, teaching and media
7 Novembre 2019

GRANDI BALLE D’ACCIAIO

RAI Radio Uno

RAI Radio Uno, Radio Anch’io – 7 Novembre 2019 – Come fa Arcelor Mittal a giustificare di aver stracciato un piano industriale presentato appena un anno fa? Affermare che in pochi mesi “sono cambiate le condizioni di mercato” è ridicolo, specialmente in un settore che investe con prospettive ventennali e che è afflitto da eccessi di capacità globali già da molti anni. La verità è che il vecchio piano industriale aveva altre motivazioni, tra cui quella di evitare l’ingresso di nuovi concorrenti sul mercato. L’ennesima prova dell’assenza di una politica economica indispensabile per gestire il colossale problema degli eccessi di produzione e della concentrazione internazionale dei capitali, non solo nel settore siderurgico ma in larga parte dell’industria e dei servizi. Giorgio Zanchini intervista Carlo Stagnaro (Istituto Bruno Leoni) ed Emiliano Brancaccio (Università del Sannio).