Emiliano Brancaccio

Emiliano Brancaccio

Ricerca, didattica e divulgazione
Research, teaching and media

Il discorso del potere

Il discorso del potere. Il premio Nobel per l’Economia tra scienza, ideologia e politica – di Emiliano Brancaccio con Giacomo Bracci (Il Saggiatore, Milano 2019)

 

 

 

 

 

Clicca qui sotto per anteprima e rassegna stampa:

Continua/Read more  

Mini-BOT per uscire dall’euro? quante sciocchezze! (Brancaccio e Gallegati sul Financial Times)

Emiliano Brancaccio and Mauro Gallegati, “Tools exist for a transition towards a new currency”, Financial Times, 21 June 2019.

Sul Financial Times di oggi abbiamo pubblicato un breve intervento in cui mettiamo in evidenza i limiti della discussione in corso su “mini-Bot” e altre valute di “transizione” ritenute funzionali all’eventuale abbandono della moneta unica. Il nostro commento sviluppa alcune intuizioni del compianto Augusto Graziani sul funzionamento del SEBC e sui lavori preparatori dei trattati istitutivi dell’euro. Per gli opinionisti e per i componenti della maggioranza e dell’opposizione che nel nostro paese si sono lanciati in improvvidi pareri sull’ipotesi di una “moneta di transizione”, riportiamo qui sotto anche una versione in italiano del nostro contributo. Buona lettura. E.B. e M.G. 

 

Continua/Read more  

A debate on labour flexibility and economic performance

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INET-STOREP Conference – Università di Siena
27 June 2019 h 1.00 – Piazza S. Francesco 7, Siena
“Labour flexibility and economic performance”
Invited speakers:
Stefano Scarpetta (Director OECD)
Emiliano Brancaccio (Università del Sannio)

full program here

Jacobin Italia: intervista a Emiliano Brancaccio

 

 

 

 

“Ti sfrutto senza distinzioni”. Dialogo a tutto campo sulle odierne tendenze del capitale, tra centralizzazione e crisi, e sulle connesse minacce alla democrazia e alla libertà. Il potenziale democratico e libertario di una moderna pianificazione, come bussola del futuro bivio tra socialismo e barbarie. 

Jacobin Italia, 3-2019

Un’intervista di Marta Fana a Emiliano Brancaccio

“[…] Lasciamo stare le fughe e gli esodi: il capitalismo è un sistema totale e i suoi punti di rottura si intercettano solo all’interno di esso. Quel che possiamo realisticamente affermare è che la centralizzazione contribuisce ad accrescere le contraddizioni tra forze produttive e rapporti di produzione, a restringere le condizioni di riproducibilità del capitale e a moltiplicare gli inneschi della crisi. Dove poi questa tendenza possa condurci, magari verso una nuova forma di socialismo o piuttosto verso la barbarie, è una questione che resta drammaticamente aperta. Che si vada in una direzione o nell’altra, io credo, dipenderà anche dalla capacità di concepire la pianificazione come un modo di produzione sociale non necessariamente oppressivo ma al contrario potenzialmente complementare alla democrazia e alla libertà. […]”

Jacobin 3-2019: in libreria o in vendita online

Brancaccio: “Salvini? Un gattopardo. Ma l’opposizione non è la sinistra spread”

Micromega online, 28 maggio 2019

“Le lancette della Storia si sono messe a correre all’indietro”. L’economista Emiliano Brancaccio, autore del recente volume Il discorso del potere (Il Saggiatore 2019) e intellettuale di riferimento per il pensiero progressista, aveva da tempo allertato sui rischi di un’egemonia reazionaria e sovranista in Europa. Dopo le elezioni “terremoto” di domenica – dove in Italia la Lega ha fatto il pieno di consensi – lo abbiamo interpellato per capire quali ripercussioni ci saranno, politiche e di politica economica.

Continua a leggere su Micromega

Micromega pubblica il dibattito Blanchard-Brancaccio

 

 

 

 

 

  

MICROMEGA 2/2019 pubblica il testo del dibattito tra Blanchard e Brancaccio:

Il numero si apre con il dialogo tra Olivier Blanchard, capo economista del Fondo monetario internazionale negli anni che videro lo scoppio della crisi globale, ed Emiliano Brancaccio, che si confrontano sul capitalismo e i mercati, sulle disuguaglianze e i problemi dell’eurozona, a partire dal motto thatcheriano ‘Tina-There is no alternative’.

Ulteriori informazioni su Micromega 2/2019

Growth forecast errors during the Euro crisis: what was the cause?

economiaepolitica.it, 11 March 2019

by Emiliano Brancaccio and Fabiana De Cristofaro

What was the cause of the serious growth forecast errors during the Euro crisis? According to the former IMF Chief economist Olivier Blanchard it was an underestimation of the “Keynesian multipliers”, which also led to understate the contractionary effects of austerity. Alberto Alesina, Carlo Favero and Francesco Giavazzi aim for a confutation of this argument and in their new book suggest an alternative interpretation. Emiliano Brancaccio and Fabiana De Cristofaro – author and co-author of “Anti-Blanchard Macroeconomics” – take side with the French economist this time, providing new empirical evidence that supports his point.

JEL classification: E37, E62, B5

Read here the article

Italian version

 

“Il Nobel per l’Economia? Conformista e prevedibile”

Linkiesta, 9 marzo 2019

Emiliano Brancaccio, docente di politica economica all’Università del Sannio spiega i retroscena, le critiche e le prospettive del premio economico più famoso al mondo nel suo libro “Il discorso del potere” (Il Saggiatore), scritto con Giacomo Bracci, IN LIBRERIA DAL 14 MARZO. E ha previsto il nome del prossimo vincitore. (Intervista di Andrea Fioravanti)

 

 

 

 

 

 

Continua a leggere su Linkiesta

 

In ricordo di Giorgio Lunghini

Critica Marxista (n. 6 – 2018)

di Emiliano Brancaccio e Luigi Cavallaro

[…] agli occhi di Lunghini, la storia del pensiero possiede, nell’ambito della teoria economica, un’importanza affatto peculiare, inconcepibile in discipline come la matematica o le scienze naturali. Lungi dall’essere quella «storia degli errori» rozzamente svillaneggiata da Maffeo Pantaleoni, essa serve al contrario a dar conto delle ragioni della “rilevanza” accordata a certe proposizioni analitiche rispetto ad altre, dei problemi politici che queste proposizioni hanno posto e, naturalmente, degli interessi che hanno inteso servire. Ed è superfluo aggiungere che, in quest’ottica, l’odierna rilevanza del mainstream di ispirazione neoclassica va ricercata nella soluzione politica che esso implicitamente suggerisce ai fini dell’equilibrio ritenuto ottimale: una risposta che notoriamente recita “Laissez faire!”, o meglio, come Lunghini teneva a precisare, “Nous laissez faire!”. Che i poteri pubblici non si intromettano, insomma: che si lasci fare a noi capitalisti. […]

Continua a leggere sull’ultimo numero di Critica Marxista (6/2018)

Per abbonamenti a Critica Marxista: Ediesse

DIBATTITO IN BOCCONI SULL’AUSTERITY

Università Bocconi, Milano, 19 febbraio 2019 – Il buono e il cattivo dell’austerità. Dibattito sul libro “Austerità” di Alberto Alesina, Carlo Favero, Francesco Giavazzi. Interventi di Emiliano Brancaccio (Università del Sannio), Veronica De Romanis (Università LUISS), Mario Monti (presidente Università Bocconi). Modera: Ferruccio de Bortoli.

Per selezionare ciascun intervento da ascoltare: clicca qui su Radio Radicale.

Vedi anche: Errori di previsione sul Pil durante l’eurocrisi: quali cause? di Emiliano Brancaccio e Fabiana De Cristofaro (Econopoly – Il Sole 24 Ore, 19 febbraio 2019).